ZETACOMEZOMBIE testata 962x180

Giovedì, 05 Luglio 2012

RAISE-THE-DEAD vol1 coverImmaginate una storia classica, in cui un gruppo di persone si trova nei guai e non sa come venirne fuori. Grossi guai. Una storia carica di tensione in cui la domanda che il lettore si pone di continuo è: “Ce la faranno?”. Raise the Dead è quel genere di storia. Lo conferma anche l’opinione di Max Brooks, autore di Manuale per sopravvivere agli zombie e dell’introduzione al primo volume: “A pagina 3 il mio atteggiamento era: ‘Mmm... promette bene’. Raggiunta la metà era più del tipo: ‘Ehi, aspetta un attimo...’ e, mentre si avvicinava la fine, ero in pieno: ‘No! Non andare là dentro! Cosa vi passa per la testa, coglioni!’. Ero completamente preso: Raise the dead mi aveva portato proprio dove mi voleva”. Raise the Dead è l’opera in cui gli sceneggiatori Leah Moore e John Reppion - in coppia nella vita e nel lavoro - coadiuvati dai disegni di Hugo Petrus e Guiu Vilanova fanno rivivere in versione fumetti il canone romeriano dei morti viventi, attualizzandolo e inserendo al suo interno alcune originali variazioni sul tema. Un gruppo di persone molto diverse tra loro si trovano al centro dell’apocalisse zombie e devono provare a sopravvivere. La furia omicida dei non-morti non risparmia nessuno e i più deboli sono destinati a soccombere. Il contagio dilaga e i superstiti iniziano a domandarsi se sia davvero tutto finito, se l’umanità si sia ridotta a sparuti gruppi di esseri umani malconci in balia della catastrofe o se ci sia una soluzione, un porto sicuro a cui approdare. Solo collaborando, fronteggiando i propri demoni, i propri limiti e le proprie virtù ognuno dei protagonisti potrà sperare di farcela. Per scoprire forse, alla fine, che ogni principio di distruzione o rinascita ha origine nel loro stesso cuore. Una storia classica, che rispetta in maniera magistrale la lezione di George Romero: suspense, horror e lotta per la sopravvivenza. Una storia che morde, letteralmente.

Archivio

Etichette