SALDAPRESS testata 962x180

Michele Petrucci, nasce a Fossombrone, in provincia di Pesaro Urbino nel 1973. Studia da grafico, ma sceglie il fumetto. Nel 1999 si unisce allo studio Innocent Victim e pubblica la sua prima opera, Keires, un cupo thriller in cui si narra di una serie di delitti rituali che rivelano, ben presto, una realtà fortemente ambigua e soggettiva. A questo primo e apprezzato lavoro come autore completo fa seguito, l'anno successivo, Sali d'argento (Innocent Victim), un noir psicologico (tradotto anche in Francia nel 2002 da Vertige Graphic). Nel 2001, su testi di Matteo Casali (Bonerest, Quebrada), disegna il prologo del romanzo grafico Ossidiana, pubblicato nel primo numero della rivista antologica a fumetti Black (Coconino press). Sempre nello stesso anno illustra per saldaPress il volume I giochi della morte, raccontando per immagini i testi surreali del poeta Mario Corticelli in una fusione inedita tra fumetto e illustrazione. Nel 2003, per Magic Press/Innocent Victim, esce Numeri, jail-comic ambientato in un carcere di massima sicurezza sudafricano. Le sue prime due "creature", Keires e Sali d’argento, sono sbarcate negli States riuniti in un unico volume intitolato Due per l'editore Slave Labor Graphic.