SALDAPRESS testata 962x180

Giovedì, 25 Aprile 2013

marchi saldapress bao“Volete leggere un buon libro? Perché non a fumetti?” Un interrogativo serissimo che si sta finalmente insinuando anche nel mondo della cultura e dei salotti letterari. Il fumetto, da giornaletto utile semplicemente per far passare un'ora di treno, sta finalmente trovando il proprio riscatto culturale iniziando a essere considerato un vera e propria forma narrativa, al pari dei romanzi. La questione è stata ripresa anche da Repubblica grazie al giornalista Luca Raffaelli, sull’onda della candidatura in Gran Bretagna di due libri a fumetti ai Costa Book Award e della decisione del Booker Prize di aprire alle graphic-novel.
Ripartiamo da qui, rilanciando con convinzione. Ma come? Unendo le voci di due giovani case editrici come Bao Publishing e saldaPress che, insieme, firmano questo comunicato per mostrare a chi ancora non ne è a conoscenza due casi di romanzi di successo, anche se a fumetti. Le due punte di diamante di Bao Publishing e saldaPress – i volumi di Zerocalcare e la saga zombie di The Walking Dead – contengono grandi storie che stanno raccogliendo un’attenzione fuori dal comune. Sono storie di successo, amatissime anche da una generazione spesso bollata, ingiustamente, di essere composta solo da lettori deboli. In entrambi i casi si tratta di narrazioni innovative che, se da una parte arricchiscono il panorama dello storytelling di una nuova vitalità, dall’altra ottengono anche ottimi risultati di vendita non solo all’interno del circuito delle librerie specializzate in fumetto ma anche nelle librerie di varia, arrivando oggi ad occupare posizioni di rilievo nelle classifiche dei best-seller di realtà importanti come IBS e Amazon.  

TWDCOMPENDIUM 2Insomma, molto più di quanto ci si potrebbe aspettare dalle lettura dei tradizionali dati di vendita e diffusione relativi al libro in Italia. Per esempio i libri di Zerocalcare stanno raggiungendo le 50 mila copie e, nel complesso, i volumi dell’edizione paperback di The Walking Dead hanno da tempo superato le 80 mila copie. Così saldaPress e Bao rilanciano insieme: perché non cominciare il 2013 con un libro a fumetti? Ciò che Bao e saldaPress hanno in mente è una scommessa con il mondo letterario: costringere a forza di numeri l’establishment culturale italiano a riflettere su un fenomeno ampio che è quello del fumetto e che oggi ha in Zerocalcare e nella saga zombie creata da Robert Kirkman due dei casi più eclatanti, due esempi di quegli orizzonti nuovi che, grazie al fumetto, si stanno aprendo nel panorama dell’intrattenimento e della narrazione nel nostro Paese. Bao e saldaPress sono agguerrite e fiere del proprio lavoro. Per questo hanno scelto di collaborare per amplificare questo messaggio: un libro? Compratelo a fumetti.

Archivio

Etichette